Tedeschi: «Flachi metterà d’accordo Bazzani e i tifosi»

Emmanuele Gerboni

Corrado Tedeschi qualche idea c’è l’avrebbe pure su come presentarlo. Lui, regista della festa blucerchiata che andrà in onda stasera dalle 21 allo stadio di Marassi, lo pensa così quell’incontro fatale tra Bazzani e il pubblico. Un colpo di fulmine, Cupido si mette la maglia blucerchiata e la scintilla scocca di nuovo. Amori spezzati che rinascono. La ferita in quel cuore non c'è più. Tedeschi prende fiato, un urlo lungo, una lettera dopo l’altra. Sta uscendo dal tunnel degli spogliatoi, eccolo: B-a-z-z-a-n-i. Scandito, intenso, fortissimo quel cognome. E via con le danze, doppio olè. Intorno un boato. Bentornato. E lì vicino il compagno di mille incursioni nell’area avversaria. Francesco Flachi: collega, gemello e grande amico. Che si ferma, lo aspetta, abbraccia Fabio, e poi prende il microfono e saranno parole che arrivano direttamente da dentro. Perché il calcio si diverte a rovesciare storie, situazioni, protagonisti ma i sentimenti sono sempre quelli. Tedeschi se lo immagina quel momento e sa che andrà a finire proprio così: «Qualche anticipazione sulla presentazione di Bazzani? Credo che sarà importantissimo l’entusiasmo dei tifosi e poi sono certo che mi darà una mano anche Flachi. L’anno scorso Fabio, nella stessa occasione, aveva detto parole molto belle nei confronti di Francesco. Sono certo che questa volta Flachi ricambierà il favore». Questa è l’istantanea che tutti aspettano, sognano, ipotizzano da quando è diventata ufficiale la presenza di Bazzani nella Samp 2005-2006. Questo è pure l’interrogativo a cui tanti hanno provato a rispondere: ma quale sarà la reazione del pubblico doriano? Tedeschi, che sta dirigendo con straordinaria bravura questo galà blucerchiato da diversi anni, prova a rispondere. Scommette sui tifosi. Fischi? Lasciamo perdere, sarà soltanto una pioggia di applausi in questa notte di mezza estate. «Noi abbiamo i migliori tifosi d’Italia, sono convintissimo che lo appoggeranno e dirò qualcosa di più: disputerà un grande campionato. Bisogna ricordare quello che ha fatto nei primi due anni alla Samp, ha dato un contributo molto importante. Nell’ultima stagione ha avuto qualche problema, ma può capitare. Ripeto, Bazzani sarà uno dei protagonisti di questa stagione, non ci sono dubbi». Bazzani, l’acquisto a sorpresa, ma anche tante altre facce nuove che piacciono a Tedeschi: «Le prospettive? Sono molto buone. Si parte con un impianto consolidato, reduce da un'annata straordinaria. La Samp ha giocato alla pari con tutte le squadre, raggiungendo un traguardo davvero importante come la Coppa Uefa. Sono stati fatti innesti interessanti e poi c’è sempre Walter Novellino, un mister eccezionale». Ore 21. Stadio di Marassi. «Un invito ai tifosi? Non serve, ci saranno tutti…». Benvenuti alla festa. La più blucerchiata dell’anno. Buonasera a tutti, c'è la Samp.