«Dopo Tedesco ci sarà un altro grande capitano»

La società Genoa dopo il «dramma sportivo» vissuto l'estate scorsa per la gara con il Venezia si è imposta di cambiare attaggiamento nei confronti dei media, dei tifosi, e anche nella gestione dello spogliatoio. Il simbolo di questa rivoluzione è il direttore generale Angelo Fabiani, uomo di poche parole e di tanti, tantissimi fatti, ha messo fuori rosa Gianluca Lamacchi idolo della Nord, ha ceduto Tedesco senza pensarci due volte appena ha visto che il giocatore ha manifestato l'intenzione di andarsene!
Penso sia l'unico direttore che abbia carta bianca con Preziosi presidente, e trovo la scelta giusta e coraggiosa quella di dare via Tedesco, certo non per far cassa, con 100.000 euro, se no avrebbero ceduto subito in comproprietà Forestieri al Milan e non avrebbero preso Dante Lopez!
La verità è che noi genoani ci affezioniamo sempre troppo ai giocatori, e quando se ne vanno per noi è difficile da accettare, ma il Capitano ha fatto una scelta di vita, a 34 anni torna a casa in serie A, insomma per i modi e i tempi ha lasciato un po perplessi, ma pochi hanno visto che il nuovo allenatore Papadopulo è subentrato da meno di una settimana!
Va bene cosi, una volta a cena con Preziosi in un club, lui ha detto «non vi dovete affezionare ai giocatori, sono professionisti». Grazie Presidente, più la conosco più mi accorgo che ha sempre ragione!
Bisogna guardare avanti con fiducia dopo Tedesco, ci sarà un altro Capitano, un altro idolo, un altro da adulare.. chissà, forse sara Dante Lopez!!