«Tedesco liberato in Afghanistan»

Kabul. L’ingegnere tedesco rapito dai talebani in Afghanistan il 18 luglio sarebbe libero. Lo sostengono fonti ben informate contattate da «Die Welt online» nella tarda serata di ieri, anche in assenza di conferma del ministero degli Esteri tedesco. Rudolf B. sarebbe già di ritorno in Germania. Per liberarlo sarebbe stato pagato un riscatto.
Intanto prosegue l’offensiva della coalizione occidentale. Decine di talebani sono morti in un attacco aereo nella provincia di Helmand, nel sud dell’Afghanistan. Tra i talebani uccisi potrebbe esserci anche il comandante militare Mansour Dadullah. Almeno trenta civili sono stati feriti.