«Teleassistenza per gli anziani e una polizza contro le truffe»

La Maiolo presenta il suo programma sociale e punta alla riconferma come assessore

Tiziana Maiolo non si nasconde: «Se come spero Letizia Moratti vincerà le elezioni, il mio partito mi proporrà come futuro assessore ai Servizi sociali». Per questo ieri ha presentato il suo personale «programma di governo per gli anziani della città» da realizzare se verrà confermata nella carica ricoperta nell’ultima giunta Albertini. «Ci sono cose che non ho avuto il tempo e i mezzi finanziari per fare: mezzi pubblici gratuiti per gli ultra 75enni e la teleassistenza a chi, tra loro, vive solo» spiega la Maiolo, giacca rossa con la coccarda tricolore di Forza Italia. Ancora: «Cento nuovi portinai nelle case popolari (20 all’anno), salottini per far conversare gli anziani, un’assicurazione anti-truffe per gli over 70. E mi batterò perché la mutua passi i farmaci contro l’osteoporosi».
Idee che Tiziana Maiolo si impegna a realizzare «qualunque sia il suo ruolo futuro»: «Potrei fare il vicesindaco, l’assessore ai Servizi sociali, il semplice consigliere di maggioranza oppure - ma è improbabile - quello d’opposizione. L’impegno non verrà meno» spiega in una sala del Circolo della stampa piena di sostenitori. Vicino a lei ci sono la sorella Antonella, sottosegretario in Regione, e le due amiche scelte come madrine: Sandra Mondaini e Olga Rimini di 103 anni. «Sentivo il bisogno di un confronto con gli elettori, per questo mi sono candidata» racconta Tiziana Maiolo. Il suo nome sarà il secondo nella lista di Forza Italia, subito dopo quello di Silvio Berlusconi. «Il numero due mi ha sempre portato bene» sorride la Maiolo, che entra nel vivo delle proposte. Si parte dalla teleassistenza gratuita per gli ultra 75enni soli e senza badante. «A Milano sono 47mila, ma soltanto alcune migliaia ne hanno bisogno. Già la garantiamo a 5mila nonni con più di 85 anni». Si passa poi ai mezzi pubblici. Letizia Moratti ha promesso tram, bus e metrò gratuiti agli «over 65 bisognosi». «Sono stata io stessa a dirle che era necessario. Io voglio far viaggiare gratis tutti gli ultra 75enni» che a Milano sono 145mila. Accantonata la battaglia per il Viagra mutuabile («non ha convinto le signore»), rimane quella per i farmaci contro l’osteoporosi («oggi la mutua passa solo quelle per chi si è già rotto il femore»).
L’ultimo appello è per il numero verde salvavita 800.071.471. «In sei mesi vicini e associazioni ci hanno segnalato 6mila casi di persone che vivevano nel degrado - conclude Tiziana Maiolo -. Vogliamo che sia esposto in tutte le portinerie».