Telecom Attesa per il cda di oggi sul nuovo piano

Si riunisce oggi il cda di Telecom Italia per discutere l’aggiornamento del piano industriale che domani sarà presentato ufficialmente a Londra, da dove partirà un road show. Il consiglio si svolgerà in due tempi dato che al mattino, quando si discute di Tim Brasil (che non è in vendita), i soci spagnoli di Telefonica (che in Brasile possiede il 50% del gestore mobile Vivo) non saranno presenti. Ci saranno, invece, nel primo pomeriggio quando si discuterà del piano industriale che non dovrebbe però presentare particolari sorprese essendo principalmente focalizzato sulla riduzione dei costi e sulle sinergie con la stessa Telefonica. Dovrebbero comunque essere riviste al rialzo le stime su utili e ricavi, dato che nella presentazione del piano, nel marzo scorso, quelle fornite dall’amministratore delegato Franco Bernabè erano state particolarmente prudenziali, 23 miliardi di euro, cifra che dovrebbe essere superata dato che sui nove mesi il fatturato si aggira già intorno ai 22 miliardi. Gli altri punti in discussione sono l’arrivo di un nuovo socio, che pare difficile viste le attuali quotazioni borsistiche intorno a 1 euro (ieri -5,6%), e la creazione di una società per la rete.
Probabile, invece, che vengano messe in vendite alcune piccole participazioni: la società ne ha oltre 150, come Telecom Italia Sparkle e Etecsa a Cuba. È aperta anche la partita tra Entel e il governo boliviano che intende nazionalizzarla, mentre in Argentina, dopo l’esercizio dell’opzione call per salire al 100%, un nuovo socio locale potrebbe sostituire la famiglia Werthein.