Telecom In Brasile l’utile 2009 sale del 28%

Segnali positivi per Telecom arrivano dal Brasile dove Tim Participacoes ha archiviato un 2009 migliore delle attese degli analisti e la Borsa, il Bovespa, l’ha premiata con un rialzo di oltre il 2 per cento. In attesa della presentazione oggi dei conti e del piano 2010-2012 di Telecom di domani, la controllata brasiliana chiude il 2009 al secondo posto per «market value» scavalcando Claro e al primo posto, davanti anche a Vivo, per Arpu (ricavi medi per clienti a 27 reais), con un utile netto di 231,6 milioni di reais (93,7 milioni di euro, +28,6%). Il quarto trimestre 2009 ha visto invece un «record storico per il margine operativo lordo a 959 milioni di reais». Luciani si dice «molto soddisfatto» e preannuncia l’inizio «della fase di crescita» nel 2010. Commenti positivi anche da parte di Gabriele Galateri di Genola, presidente di Telecom e consigliere in Tim Participacoes, che ha confermato la strategia del gruppo di considerare il Brasile «un mercato centrale» arrivando a definirlo «insieme all’Italia il nostro mercato domestico».