Telecom, il cellulare diventa anche biglietto del tram

Niente più biglietti nè tessere: su autobus, tram e metrò si sale con il telefonino. L' esperimento parte da Milano dove Telecom e Atm, l'Azienda trasporti milanesi hanno definito un accordo per la sperimentazione di un servizio che consentirà di acquistare titoli di viaggio direttamente attraverso il telefonino e di validarli accostando semplicemente il cellulare alle obliteratrici. Accordi simili sono in via di definizione anche in altre città.
Grazie ad un'applicazione software presente sulla carta Sim del telefonino si accede ad un menù di navigazione attraverso il quale acquistare e caricare l'abbonamento o un carnet di biglietti e poi verificare in tempo reale la disponibilità residua e la data di scadenza dell'abbonamento. Il servizio si basa sulla tecnologia radio a corto raggio che consentirà ai passeggeri di effettuare le operazioni di convalida avvicinando il telefono agli appositi lettori, anche a telefono spento, e di ricevere informazioni utili sul trasporto pubblico. Allo stesso modo, i controllori potranno verificare la validità del biglietto virtuale avvicinando il proprio palmare al telefonino del cliente.