Telecom: conto alla rovescia per la «cordata» unica

da Milano

Si apre la settimana decisiva per Telecom Italia. Già oggi sono previsti incontri tra le banche impegnate a mettere in piedi una cordata per rilevare l’80% di Olimpia dalla Pirelli. L’idea è quella di trovare un modo per mettere insieme i progetti finora portati avanti da Intesa Sanpaolo e Mediobanca, trovando un minimo comun denominatore attraverso una meccanismo che non carichi di ulteriore debito la holding. E che permetta di conciliare le diverse anime anche politiche della partita, dalle quali dipenderà la composizione della cordata e la scelta del partner industriale. In ogni caso l’impressione è che ci vorrà ancora qualche giorno: l’attesa è per la conclusione della vicenda dopo la metà della settimana. Oltre alla partecipazione di Mediobanca e Generali, che hanno un pacchetto del 5,2% di Telecom, in campo potrebbe scendere anche il finanziere Romain Zaleski. Il problema resta il valore del titolo. A pagare 2,8 o 2,7 euro, come inizialmente ipotizzato da Intesa Sanpaolo, sembra non siano d’accordo. Ma scendere oltre quella soglia significherebbe andare incontro a un rifiuto da parte del presidente di Pirelli, Marco Tronchetti Provera.