Telecom e Vodafone: il Tesoro paghi 690 milioni

Telecom Italia ha presentato ricorso al Tar per chiedere la restituzione di 500 milioni versati allo Stato nel 1999. Lo hanno riferito a Il Sole 24 ore Radiocor fonti finanziarie. Analogo ricorso è stato presentato da Vodafone per circa 190 milioni. È l'ultimo atto di una lunga battaglia contro il contributo introdotto a carico delle aziende di tlc dalla finanziaria del 1999. Telecom aveva versato, per quell'anno, il 3% del fatturato. Negli anni successivi non ha versato il contributo previsto accantonando le risorse in attesa dell'esito della battaglia legale. Nel settembre 2003 la Corte di giustizia europea ha giudicato il contributo «un ostacolo significativo» alla libera attività delle società del settore. Così, nel 2005, il Tar ha accolto i due ricorsi della società, disponendo l'annullamento del decreto che definisce le modalità attuative del versamento del contributo. A questo punto è stato necessario ricorrere ancora al Tar, contro il ministero dell'Economia e quello delle comunicazioni, per ottenere il rimborso.