Telecom I concorrenti all’Agcom: sconto sull’unbundling

Gli operatori concorrenti a Telecom Italia, ossia Fastweb, Wind, Vodafone, Colt, Welcome Italia e Tiscali hanno inviato una lettera all’Authority per le tlc chiedendo di abbassare il costo dell’unbundling, ossia del prezzo che gli stessi pagano per usare la rete di Telecom Italia. Secondo i concorrenti, infatti, il valore del canone mensile di unbundling dovrebbe attestarsi tra i 6,5 e i 7 euro al mese con una riduzione tra il 13 e il 16 per cento rispetto ai valori del 2008. Attualmente, la tariffa per il «full unbundling», che è in sostanza l'affitto che gli altri operatori pagano per utilizzare le linee telefoniche di Telecom, si attesta sui 7,64 euro al mese. Telecom aveva chiesto un aumento di 1,76 euro ma, secondo indiscrezioni, quello accordato dall’Agcom che dovrebbe essere reso noto a breve dovrebbe essere inferiore a un euro. La prospettiva però ha fatto infuriare i concorrenti che sono corsi ai ripari chiedendo l’appoggio di Bruxelles e presentando le loro richieste anche all’Agcom.