Telecom Italia Colaninno: «Stupito da frasi di Bernabè»

ACCORDI Il prezzo pari al 9% della raccolta. Centrobanca promuove il riassetto del Monte

Roberto Colaninno, ex capo azienda di Telecom, suggerisce all’attuale ad dell’azienda, Franco Bernabè, «di non cercare giustificazioni improbabili e di passare dalle inutili lamentele sul passato ad una gestione rivolta alle strategie future della società, che mi sembrano finora insoddisfacenti e lacunose». Bernabè è tornato sulle vicende di 10 anni fa dichiarando che «nel 1999 considerai l’Opa su Telecom l’inizio di un problema gravissimo, i debiti sarebbero stati scaricati sulla società, che avrebbe dovuto disinvestire le sue partecipazioni all’estero».
Colaninno si dice «stupito dalle inesattezze contenute nelle dichiarazioni» dell’attuale ad di Telecom: «Chiedo al signor Bernabè di indicare in modo puntuale quali siano state le pressioni che hanno influenzato la sua strategia di resistenza alla legittima e trasparente offerta al mercato, compiuta all’epoca da Olivetti».