Telecom Italia Media cede la tv a pagamento ad Airplus

da Milano

Telecom Italia Media ha siglato una lettera di intenti per la cessione delle attività relative alla Pay per view ad Airplus Tv, grande gruppo internazionale del settore. L’intesa tra Telecom Italia Media e Airplus Tv prevede il conferimento del ramo d’azienda, che comprende le attività e il personale che si occupa della Pay per view di Ti Media in una nuova società, e la successiva cessione dell’azienda alla controllata italiana di Airplus Tv.
È previsto poi l’ingresso di Ti Media nel capitale sociale di tale controllata italiana di Airplus Tv, con una quota di minoranza (9%). Ti Media e la controllata italiana di Airplus Tv sottoscriveranno degli accordi pluriennali di ospitalità di banda digitale terrestre, per la trasmissione da parte di Airplus di canali in Pay Tv e contenuti in Pay per view. La lettera di intenti prevede infine che i contratti definitivi siano finalizzati entro novembre.
Con l’implementazione di questo accordo di partnership, spiega la società nella nota, si realizzerà uno degli importanti obiettivi delle linee guida e piano strategico di Ti Media, elaborato dall’amministratore delegato Giovanni Stella, annunciato lo scorso mese di agosto, che prevede la revisione della strategia del digitale terrestre nell’ottica del recupero di redditività. In questo modo Ti Media conta di risolvere i problemi strutturali per l’acquisto, a prezzi competitivi, dei contenuti «premium» ossia film e eventi sportivi che sono sempre più costosi.
Infine Telecom Italia sarebbe tra i sette soggetti che sono stati selezionati nella short-list per l’acquisizione di Sia-Ssb, società attiva nel processing delle carte di credito. Il gruppo guidato da Franco Bernabè è già azionista di Sia-Ssb, con una quota del 4,1%.
Fonti vicine al dossier riferiscono che ci sono altre sei aziende selezionate dall’advisor Citigroup. Sia-Ssb, guidata da Renzo Vanetti, dovrebbe essere valutata attorno a 600-700 milioni.