Telecom in rialzo

Piazza Affari si sta preparando a un fine anno in gran forma, non contenta dei risultati fin qui acquisiti, a conferma del progresso intorno al 12% dall’inizio di gennaio. Le chance del mercato starebbero proprio nel migliorare le posizioni di quei comparti, o titoli, fin qui rimasti in ombra. Come è il caso dei telefonici, alla notizia di un interesse da parte di Gilberto Benetton. Telecom Italia ha guadagnato il 2,4%, le risparmio il 2,7%, la controllante Pirelli oltre il 3% e la holding Camfin l’1,5 per cento. Sottotono i bancari per i realizzi affiorati su Unicredit e Intesa, mentre nuovi problemi giudiziari hanno fatto crollare le azioni Unipol (meno 3,4%). Positivi gli altri assicurativi, con Toro che guadagna oltre l’1 per cento. Crescita pressoché uniforme per gli editoriali, con spunti di maggior rilievo per Rcs e Monrif. Nel segmento Star brillano Astaldi (più 6,4%) e la matricola Eurotech (più 5,9%), mentre le anticipazioni sui risultati di Cremonini fanno correre il titolo che cresce di oltre il 5 per cento. In tensione anche Campari (più 5,1%) e Immsi (più 4,5%), mentre cade Alitalia (meno 3%). Gli indici ufficiali hanno registrato un progresso di oltre lo 0,5%, con scambi in crescita da 3,3 a 3,8 miliardi.