Telecom, il Tar conferma la multa

Tlc

Il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso di Telecom Italia presentato contro la multa da 20 milioni comminata in agosto dall’Antitrust. L’Authority aveva sanzionato Telecom per abuso di posizione dominante nei mercati all’ingrosso per chiamate fatte dalle linee fisse a mobili. Wind, a cui era stata inflitta un’analoga multa da 2 milioni, ha visto ugualmente respinto il suo ricorso. Intanto ieri si è svolto a Bruxelles il primo incontro tra il presidente Telecom, Gabriele Galateri, e il commissario Ue ai Media, Viviane Reding. Bruxelles auspica che le autorità nazionali del settore impongano la separazione gestionale delle reti, come ultima possibilità nel caso fallissero tutti gli altri rimedi necessari per garantire un’effettiva concorrenza nel mercato.