Telecom al Tar contro l’Antitrust

Non si è chiuso, con il pagamento di 115 milioni di euro come indicato dal Consiglio di Stato, il confronto tra Telecom Italia e l’Antitrust sulla multa inflitta dall’Autorità nel 2005 per abuso di posizione dominante. Ora infatti si è aperto un contenzioso su 23 milioni di interessi. Telecom ha ricevuto una cartella esattoriale l’11 gennaio, con la richiesta di pagare ancora 23 milioni, e ha risposto chiedendone l’annullamento al Tar. «La società - si legge nel ricorso depositato ieri al Tar del Lazio - chiede il riconoscimento dell'inesistenza del credito perché era accompagnato da una richiesta di sospensione urgente in via cautelare». La sanzione era stata decisa dall'Antitrust nel novembre del 2004 ed era originariamente di 152 milioni.