Telefonare con l’agenda elettronica

da Milano

Accanto ai cellulari veri e propri stanno prendendo sempre più piede modelli che sono, in realtà, un ibrido tra cellulari e palmari. Si tratta di apparecchi dotati di tastiera estesa, molto comoda per scrivere in modo veloce mail e sms, con sistema operativo capace di emulare le caratteristiche in un mini pc e funzionalità avanzate. Il tutto in un ingombro spesso molto limitato.
È il caso del MotoQ di Motorola, in poco più di 11 millimetri di spessore un terminale per gestire in modo veloce, con accesso alla banda larga EV-DO di Verizon Wireless dati, e-mail e grandi allegati. È dotato di software Microsoft Windows Mobile 5.0 che lo trasforma a tutti gli effetti in un mini notebook da portare con se ovunque. MotoQ offre inoltre un’ampia gamma di funzioni per l’intrattenimento, che spaziano dalla musica stereo e dalla riproduzione video alla navigazione sul Web e all’instant messaging. Il costo è di 199 euro. Concettualmente molto vicino al MotoQ è lo smartphone di Palm Treo 650. In questo dispositivo sono perfettamente integrati un servizio di posta elettronica wireless, un telefono cellulare Gsm/Gprs compatto a copertura globale e un organizer Palm OS1. Grazie alla tastiera Qwerty integrata è possibile comporre rapidamente i messaggi.
Inoltre grazie al recupero automatico dei messaggi è possibile essere sempre aggiornati e gestire più account di posta elettronica e allegati aperti, inclusi file Word in formato nativo, in formato Excel e PowerPoint. L’ampio schermo a colori ad alta risoluzione consente di leggere facilmente tutte le informazioni. Anche il Treo 650 non è solo uno strumento di lavoro. Smessi «giacca e cravatta», diventa visualizzazione dei siti Web preferiti, offre la possibilità di scattare foto e acquisire video grazie alla fotocamera digitale incorporata; nonché di riprodurre file MP3.