Telefono Amico cerca volontari

Roberto Zadik

L’associazione «Telefono Amico» è in cerca di nuovi volontari che ascoltino e prestino conforto a chiunque chiami. Per questo, il 17 ottobre partirà un corso di formazione.
Le lezioni verranno suddivise in quindici incontri serali settimanali che si svolgeranno dalle 20,45 in poi.
Obbiettivo? Preparare persone che siano disposte in qualsiasi momento ad ascoltare e a confortare chi abbia bisogno di aiuto. Un consiglio, una parola gentile, una semplice chiacchierata con una voce amica per combattere solitudine, disagio e emarginazione diffusi in qualsiasi realtà urbana. Specialmente in una metropoli come Milano. Dalla depressione, alla solitudine, all’emarginazione «Telefono Amico» cerca di affrontare qualsiasi tipo di questione legata al cosiddetto «male di vivere». Anche le più delicate e dolorose come la dipendenza dall’alcol o dalle droghe purtroppo sempre di grande attualità nella nostra società e i problemi sentimentali e relazionali.
Stando ai dati forniti dall’associazione sono sempre di più coloro che hanno bisogno di qualcuno con cui parlare e confidarsi. Quest’anno, da gennaio ad agosto, i centralini dell’associazione sono stati letteralmente presi d’assalto.
Oltre 870 chiamate in pochi mesi, un vistoso e preoccupante aumento rispetto alle 750 ricevute l’anno scorso e in alcuni casi le chiamate sono tanto numerose che non si riesce a rispondere a tutte quante. Questo dimostra l’importanza di un servizio come questo attivo tutti i giorni dalle 18 alle 24. Motivazione che ha spinto «Telefono Amico» ad avviare questo genere di iniziativa, utile per risolvere conflitti interiori e situazioni difficili della quotidianità alleggerendo l’angoscia e il senso di disagio. Partecipare ai corsi è semplice. Basta contattare l’associazione scrivendo all’indirizzo mail: telefonoamico@associazioni.milano.it.