Telefono blu guida la rivolta contro le multe dei semafori intelligenti

A disposizione un centralino e un sito internet per preparare i ricorsi davanti ai giudici di pace. Appello agli amministratori pubblici perché annullino in automatico i provvedimenti

Un aiuto ai multati poco furbi. Telefono Blu Sos Consumatori, che riceve migliaia di richieste di aiuto ai propri centralini contro le multe dei t red, a seguito dei primi provvedimenti a carico del progettista dei «semafori intelligenti» (e delle indagini in corso su amministratori pubblici, comandanti di Polizia Municipale ed amministratori di società private), lancia un appello ai Comuni coinvolti: annullate automaticamente tutte le multe comminate con le apparecchiature incriminate nel periodo sotto indagine e prendete gli opportuni provvedimenti per evitare in futuro simili situazioni. Sarebbe un'ottima ed efficiente risposta, oltre che il modo più veloce per evitare ulteriori sprechi e danni per i cittadini. I cittadini, nel portale http://www.telefonoblu.it, possono anche tentare una prima opposizione alle multe intelligenti. È possibile, alla voce “pronto multe”, scaricare i fac simile dei moduli per i ricorsi davanti al Giudice di Pace per l'annullamento delle multe illegittime. Inoltre è possibile richiedere l'assistenza legale, caso per caso, città per città centralini di Telefonoblu anche dal sito www.sosconsumatori.it e al numero 02.222.260.14. Secondo l'associazione sono quasi un milione i consumatori che potrebbero fare ricorso.