Un telefono per il computer

Mark Perna

Avere per le mani un vero e proprio telefono come quello realizzato da Toshiba, rende le chiamate via Internet, una realtà tutt’altro che astratta. Il dispositivo VoIP dell’azienda giapponese, elegante, compatto ed estremamente leggero si apprezza soprattutto in viaggio. Nella ventiquattrore porta notebook occupa le dimensioni di un mouse, anzi è addirittura è più sottile. Il collegamento al computer avviene utilizzando la porta Usb standard e questo garantisce la massima compatibilità con tutto il mondo Windows, mentre non c’è alcuna possibilità di farlo funzionare con i Mac a causa dell’assenza dello specifico software. Una volta riconosciuto come periferica esterna dal Pc, si integra perfettamente con Skype, il servizio di telefonia via web più diffuso. Per chiamare basta digitare il numero sulla tastiera e subito si aggancia la linea. Sul display del telefono si può agevolmente accedere alla rubrica dei contatti di Skype e controllare le chiamate effettuate e ricevute. Un comodo pulsante ad hoc consente inoltre, una volta terminata la chiamata, di chiudere il programma direttamente dal telefono. La qualità delle chiamate è soddisfacente. Nel complesso quindi, il prodotto si è rivelato di buon livello e vale la spesa di 30 euro. Se si può trovare un difetto questo sta nella tastiera che dovrebbe essere retroilluminata. Inoltre i materiali impiegati lo rendono, almeno apparentemente, delicato: la struttura infatti è totalmente in plastica.