Telefono fisso e Internet Sulla «banda larga» c’è la guerra dei prezzi

Un confronto tra offerte e tariffe delle connessioni Adsl non è facile, perché, oltre al prezzo, prevede la considerazione di diversi fattori, tra cui affidabilità del gestore del servizio, banda minima garantita, velocità massima di trasmissione, durata del contratto, eventuali filtri per limitare il peer to peer (ossia la possibilità di scaricare file gratuiti), disponibilità di servizi aggiuntivi (spazio web incluso, Ip fisso, Voip).
Tra tutti i parametri, il più importante (dopo l’affidabilità del gestore) è la banda minima garantita, cioè il livello di velocità sotto al quale il gestore assicura di non scendere, nemmeno durante le ore di traffico intenso. Mentre la velocità massima di trasmissione è invece la più alta che in teoria si riesce a raggiungere. Al momento, la velocità di 7 megabit (Mbit) e oltre, dichiarata da molti gestori, è raggiungibile solo in alcune città. In genere 4 Mbit sono più realistici in termini di velocità raggiungibile (salvo alcune zone, in genere grandi città, dove i 7 Mbit sono reali). I gestori, soprattutto in questo inizio anno, si contendono i clienti a colpi di sconti. Qualche esempio: Wind Infostrada propone uno sconto del 50% fino a fine giugno. E dunque Internet (8 Mbit dichiarati) e telefonate nazionali illimitate costano 19,98 contro i 39,95 del prezzo pieno.
Telecom Italia non è rimasta a guardare e propone un abbonamento Adsl a 7 Mbit a 14,95 euro al mese per tre mesi (senza telefonate) che diventano poi 19,95. Tele2 fa ancora meglio: regala quattro mesi e poi applica un abbonamento da 38,90 per telefonate illimitate e Adsl a 7 Mbit senza limiti di tempo, modem incluso. Ci sono poi le offerte con la tv inclusa (oltre a Internet e alle telefonate) come quella di Fastweb che propone un supersconto fino all’estate con abbonamento a 9,90 e sconto di 50 euro sull’attivazione per chi si abbona sul web. Poi il canone ridiventa di 49,70 euro al mese. Per Telecom invece il canone è di 42 euro al mese tutto compreso. Wind Infostrada include l’opzione tv gratuita per un anno con l’abbonamento Adsl. E per chi vuole avere l’Adsl e si accontenta di basse velocità, magari soltanto per controllare la posta, Tiscali ha previsto un abbonamento flat a 10 euro al mese con modem gratuito incluso. Telecom prevede invece una connessione a consumo a 2,95 euro al mese ma attenzione al noleggio del modem: costa 3 euro al mese.