TeleGenova Che bello il ritorno delle vecchie tradizioni in tv

Caro Massimiliano, TeleGenova è tornata a fare Tele Genova. Per fortuna o purtroppo, nella vita ci sono persone, cose ed Istituzioni che sono nate per fare un mestiere e non per farne altri, in particolare quando l’oggetto del lavoro giornaliero resta fissato nell’immaginario collettivo come il «fare televisione». Per la gente non è facile «separarsi» da un personaggio (in questo caso una TV) che ha connotazioni molto nette e distintive nei confronti della concorrenza.
Oggi il localismo premia negli ascolti (per chi è piccolo), la famosa nicchia di mercato e Tele Genova è stata negli anni la televisione dei genovesi e del «genovese». La spersonalizzazione dello spettatore non premia.
Qualche sera fa alle 22,30 circa ho fatto zapping e con piacere ho visto il ritorno di un TG di Tele Genova lungo ed approfondito.
Mi ha fatto molto piacere re–incontrare questo programma su questa emittente.
Tele Genova rappresenta la tradizione che fino a non molto tempo fa abbracciava un vastissimo pubblico genovese e non.
Gli anni sono passati ed anche il collegamento nazionale con Odeon TV, che di genovese aveva poco, è passato senza gradi emozioni.
Tele Genova sa fare «solo» Tele Genova ed il pubblico la ama per questo. Posso provare ad immaginare che il Nuovo palinsesto che Franca Brignola ed i suoi collaboratori «imposteranno» avrà come baricentro base «il rapporto diretto» con la genovesità, in tutte le sue forme e manifestazioni nella gran parte dei programmi. Cioè a dire, su queste poche ma sentite considerazioni: fare quello che hanno sempre fatto molto bene e con profitto negli anni informare i genovesi e «coccolarli».
Il pluralismo della comunicazione genovese e ligure ha bisogno di più emittenti che siano in grado di offrire questo genere di prodotto.
Ben tornata Tele Genova, una delle voci più ascoltate e seguite della nostra città.