Il teleincubo estivo di Santoro: il figlioccio Formigli firma per La7

Tu quoque Corrado? La notizia che ha turbato le vacanze di Michele Santoro anticipata da Dagospia - e confermatissima negli ambienti televisivi - è una piccola bomba: Corrado Formigli, da vent’anni storico sodale di Michele chi? (nella foto i due giornalisti), ha deciso di prendere il posto di Ilaria D’Amico (che ha firmato un’esclusiva con Sky per due anni) nello spazio in prima serata occupato da Exit. La nuova trasmissione d’approfondimento giornalistico - data per defunta con l’addio dell’affascinante giornalista e opzionata da Santoro prima che il tavolo saltasse - ripartirà dalle ceneri del talk show del mercoledì sera con un nome nuovo. Le puntate non saranno 25, come dice l’anticipazione del sito di gossip, ma quaranta. Tant’è che il telefonino di Formigli in queste ore è incandescente: il 41enne giornalista televisivo ha una gran voglia di iniziare a lavorare subito. Una batosta per Santoro, il cui progetto televisivo è ancora in alto mare dopo la chiusura (a suon di euro) dell’esperienza in Rai. Da Telesogno a Teleincubo...