Telenor, arbitrato contro la fusione

Telenor gioca una nuova carta contro la fusione tra Vimpelcom e Wind Telecom, la ex Weather Investments di Naguib Sawiris che porterà in dote ai russi oltre il 51% di Orascom Telecom e il 100% dell’italiana Wind. La società norvegese, già contraria all’operazione, ha deciso di ricorrere alle vie legali, optando per l’arbitrato internazionale. L’obiettivo è quello di proteggere i propri «diritti di opzione» e di posticipare la data dell’assemblea del 17 marzo, convocata per votare l’aumento di capitale che consentirà l’ingresso di Wind Telecom e renderà effettiva la fusione. Ma il gruppo russo va avanti per la sua strada. «Il management e il consiglio di sorveglianza - si precisa in una nota - continuano a credere fermamente nel fondamento strategico dell’operazione».