«Temiamo un nuovo 11 settembre lanciato da islamici europei»

Londra. Gli Stati Uniti temono che il prossimo attacco paragonabile a quelli dell'11 settembre 2001 possa essere lanciato da musulmani europei che si sentono «cittadini di seconda classe» nei Paesi in cui vivono. Lo afferma in un'intervista al quotidiano britannico The Daily Telegraph Michael Chertoff, segretario Usa alla sicurezza interna. Il parere di Chertoff, che oggi incontrerà a Londra il ministro degli Interni John Reid, è che in Europa esista una popolazione musulmana che non si è completamente integrata, al contrario di quanto è avvenuto negli Usa.