«Temo altre violenze dopo il blitz anti Lega»

«L’attacco di domenica alla manifestazione livornese della Lega Nord, in cui è stato contestato l’eurodeputato del Carroccio Borghezio, è soltanto l'ultimo ma anche il più grave degli atti di intolleranza e violenza politica che si sono succeduti dall’inizio dell'anno ad oggi. La sequenza fa temere pesanti seguiti con l’imminente avvio della campagna elettorale». Lo sottolinea il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu in una nota. «Si è trattato - prosegue Pisanu - di una vera e propria azione di guerriglia urbana, ben orchestrata e condotta da circa 300 facinorosi, appartenenti all'area antagonista, al centro sociale «Godzilla 2001» ed alle frange estreme della tifoseria calcistica locale. Il bilancio, pesante e intollerabile, è di 38 contusi tra le forze dell'ordine». «Ancora una volta - conclude Pisanu - l’estremismo da stadio è stato usato come una macchina da guerra a fini politici. Mentre proseguono le attività investigative, mi auguro che alla condanna di questo episodio facciano seguito iniziative concrete per isolare e denunciare i responsabili».