La tempesta si aggira anche su internet

Un virus viene spedito in tutto il mondo con un'e-mail che ha per oggetto: "230 morti per la tempesta che si abbatte in Europa"

Helsinki - I pirati informatici stanno aprofittando della tempesta che oggi sta colpendo l'Europa, con ingenti danni e decine di vittime, per attaccare migliaia di computer in un assalto atipico perché lanciato in tempo reale. Lo ha riferito il capo delle ricerche presso la società di sicurezza informatica F-Secure. Il virus, che l'azienda ha soprannominato "Virus Tempesta", viene inviato via mail a centinaia di migliaia di indirizzi nel mondo, attirandole col titolo "230 morti per la tempesta che si abbatte sull'Europa". Il file allegato contiene un software maligno - il cosiddetto malware - in grado di infiltrarsi nei sistemi informatici. "Quello che lo rende insolito è la natura tempestiva dell'attacco", ha detto Mikko Hypponen, capo delle ricerche presso F-Secure. Hypponen ha aggiunto che migliaia di computer nel mondo, la maggior parte utilizzati da privati, sono stati colpiti dal virus. Secondo Hypponen molti internauti non si sono accorti di avere il malware, o trojan, nel proprio pc. Il virus crea una porta di accesso al computer che può essere sfruttata per entrare in possesso di dati o per diffondere mail spazzatura (spam).