Tempeste tropicali «colpa» dell’ottobre più caldo del secolo

Osservando le statistiche del mese di ottobre dal 1951 ad oggi, notiamo subito che proprio intorno all’inizio del nuovo secolo si è verificata una frattura sia nell’andamento della temperatura sia nella quantità delle precipitazioni, anche se qualche segno premonitore si era già avvertito negli ultimi anni del 1900.
Infatti la temperatura media, che dal 1951 al 2000 è stata di 14°, dal 2001 al 2011 è vistosamente salita fino a sfiorare il 19°. Paragonando l’ottobre 2011 con i casi più eclatanti del passato, non possiamo non ricordare, riguardo alle temperature medie, i 21,1° del 2008; i 20,7° del 2009; o al contrario, i 9° del 1974 o gli 11° del 1972. In parallelo, un significativo mutamento ha interessato anche le piogge: la media delle precipitazioni, che dal 1961 al 2000 è stata di 222 millimetri, è drasticamente calata dal 2001 al 2011 registrando una media di 119.
L’ottobre di quest’anno rispetta questo nuovo andamento sia per il valore piuttosto elevato della temperatura (17,5°), sia per la scarsità di piogge (50 millimetri). Pare strano dirlo, in un momento in cui si piangono le vittime e si contano i danni causati dall’alluvione nello Spezzino, ma il giorno 25 a Genova cadeva una pioggia limitata, non rilevante (circa 30 mm. a confronto con i 522 di Borghetto di Vara!).
Quanto alle piogge, sono rimaste nel ricordo dei meno giovani i 530 millimetri del 1970, che provocarono una terribile alluvione, i 568 del 1976, i 502 del 1977, i 500 del 1979 o i 577 del 1990. Questo ottobre in generale tiepido e asciutto (chiaramente a Genova, non nel Levante) è stato caratterizzato anche da ben ventidue giorni di cielo sereno.