«Il tempio ai musulmani un’esigenza per diventare metropoli multietnica»

«Milano si avvia a diventare anch’essa una metropoli multietnica: in questa prospettiva non può disconoscersi l’esigenza anche di un tempio destinato alla comunità islamica».
Lo affermato ieri, intervenendo nel dibattito sulla questione degli islamici a Milano, il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici. «Nella tradizione della città, peraltro, è la comunità dei fedeli che storicamente ha provveduto a dotarsi di appropriati edifici di culto: a cominciare dal Duomo che non è stato eretto a spese di alcun principe, ma costruito con le disponibilità offerte dal popolo milanese». E conclude così: «Dunque anche il mondo musulmano dovrà dunque uniformarsi a questa logica».