«Tempo e voglia di affermarsi»

Fath El Bab Osama, 46 anni, egiziano. Nato a Il Cairo, dal ’79 a Milano, è uno che ha fatto la gavetta: prima operaio semplice, poi specializzato, è un piccolo imprenditore di un’azienda che porta il suo nome e offre servizi di trasporto e pulizia. Se all’inizio i suoi dipendenti erano italiani, oggi sono per lo più sudamericani e albanesi. «È un mestiere duro», ammette. «Quando ho aperto la ditta, nei primi anni Novanta, era più semplice: non c’era tutta questa concorrenza. Oggi conviene buttarsi sulle imprese edili, molto richieste se si opera con competenza: l’immigrato può offrire una maggiore disponibilità di tempo e voglia di affermarsi». Ma attenzione: «È ora di diminuire le tasse per chi fa impresa e dà lavoro».