Il tempo in Italia, Francia e Spagna lo detta lei

Un’altra «signora del tempo» assume un ruolo importante nell’ambito dell’orologeria: è Florence Ollivier-Lamarque, da novembre Country Manager di Swatch Group Italia, il che significa la responsabilità di ben 18 marchi, con nomi quali Omega, Breguet, Blancpain, Longines, Tissot, Hamilton, Mido, Swatch e altri ancora. Dopo quattro anni trascorsi al timone della consociata italiana del colosso orologiero, infatti, Julien B. Gould ha lasciato l’incarico per intraprendere un’altra esperienza professionale e la sua eredità è stata raccolta dalla signora Florence, incontrata a Bologna in occasione dell’inaugurazione, sotto le Due Torri, della prima boutique Calvin Klein d’Europa. Due figli, giovanilissima e con molta grinta, Florence è francese ed è cresciuta all’interno del Gruppo diventando, nel 1985, responsabile in Francia del marchio Swatch (allora comprendente solo gli orologi in plastica). Nel 1990 il grande balzo: Nicolas Hayek, patron dell’azienda, la nomina responsabile del mercato francese: uno scossone epocale perché nessuno poteva pensare a una donna in quella posizione così importante.
Da allora l’importanza di Florence all’interno del Gruppo è andata via via crescendo. «Lavorando a fianco di Hayek ho imparato ad avere una visione globale dell’azienda», dice, «e la sfida più grande è stata forse quella di aver aumentato sensibilmente il volume della cifra d’affari in Francia con l’apertura, e allora sembrava una follia, della boutique sugli Champs Elisées, molto prima che le altre aziende del lusso scoprissero quella zona». Oggi la signora Ollivier-Lamarque è responsabile di ben tre mercati: Italia (quello più importante), Francia e Spagna. Ma come fa a seguire l’andamento di 18 marche in tre grandi Paesi?
«Prima di tutto, in ogni mercato ho uno staff di manager di grande qualità, quindi vado solo per fissare le strategie e decidere le politiche; quanto ai viaggi, ogni 15 giorni vengo in Italia, ogni 15 vado in Francia, ogni 6 settimane sono per qualche giorno in Spagna e il resto del tempo lo passo in Svizzera, nella sede centrale del Gruppo; così posso seguire le tradizioni dell’azienda orientandola, per quanto riguarda i prodotti, alle culture, ai gusti e alle richieste locali».