È tempo di «Slim» in stile militare

Studiati per non essere soggetti a mode e cambiamenti

In questo periodo, Gagà Milano può contare su virtuose connection di visibilità, in quanto sponsor di Neymar Jr (impegnato con il Brasile ai Mondiali di Calcio in Russia) e Official Timekeeper dell'Inter (sulle prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi per motivi di «calcio mercato»), ma non rinuncia a proporre novità e interpretazioni del suo inconfondibile orologio con anse a fiocco (tratto interno rettilineo ed esterno obliquo e svasato dall'intenso impatto tridimensionale), corona oignon al 12 (mutuata dall'orologio da tasca del 1800, nella sua interpretazione Lépine), quadrante con indici a numeri arabi allungati, sinuosi e asimmetrici, alternati a cifre romane e, infine, lancette a gladio sovradimensionate e dai tratti ricurvi. In quanto a creatività, infatti, Ruben Tomella (CEO e fondatore del brand) è una fonte inesauribile di idee, che traggono linfa come gli elementi sopracitati dal passato più fine del segnatempo, per sovrascrivervi guizzi di contemporaneità, definendo un ambito unico ed originale in cui tradizione e modernità si fondono alla perfezione. Gli orologi Gagà Milano, senza alcun dubbio, attirano l'attenzione su chi li indossa, ma sono studiati anche per non essere soggetti e mode e cambiamenti. sicuramente importante evolversi e creare nuove versioni, ma è parimenti fondamentale seguire sempre il solco di una filosofia che in poco meno di tre lustri ha saputo porsi come caposaldo significativo del made in Italy. E in tale direzione, tra le più recenti iniziative del brand, va annoverato l'aggiornamento di una collezione consolidata come la Slim 46MM, dallo spessore contenuto in 10 mm (decisamente interessante per Gagà Milano, abitualmente operativa su dimensioni importanti) e distribuito, per l'appunto, su 46 mm di diametro. Sono ben nove le declinazioni della cassa, su acciaio lucido, acciaio placcato oro rosa e giallo, e trattato PVD black. Gl'indici alternati, a numeri arabi o romani, si sviluppano su tonalità multicolor o monotono, e Gagà Milano non manca di strizzare l'occhio al military style, presentando un quadrante camouflage su cassa PVD black (in foto, 750 euro). Comuni denominatori, a completare l'insieme, sono il movimento al quarzo, la chiusura a vite della corona e, in particolare, il bracciale a maglia milanese, coordinato alla cassa, che conferisce all'orologio un'allure vintage.

FRin