Tenevano una coppia in stato di schiavitù

I carabinieri hanno arrestato due cittadini romeni, entrambi di 23 anni, con l’accusa di riduzione in schiavitù e lesioni personali gravissime ai danni di una coppia di connazionali, genitori di due bambini. Le vittime erano soggette a continue violenze e minacce da parte dei due aguzzini che costringevano la donna a mendicare nelle centralissime vie della Capitale in compagnia della figlia di appena tre mesi e l’uomo al recupero di materiale di scarto dai cassonetti dell’immondizia e a rubare dai contenitori della raccolta degli abiti usati da rivendere nei mercati rionali.