Tennis Club, l’avvio delle genovesi è stato tutto in salita

Mancano ancora i primi punti in classifica alle ragazze del Tc Genova impegnate nel massimo campionato tennistico a squadra. Disco rosso anche sui campi veloci dell’Albinea di Reggio Emilia. La squadra affidata al capitano Mauro Balestra, capace di buone prestazioni sui campi in terra, ha sofferto le superfici veloci utilizzate dalla società emiliana, dove la buona tecnica della promettente Giulia Gabba e l’autorevolezza dell’argentina Natalia Gussoni hanno avuto ragione rispettivamente di Alice Canepa e Nathalie Vierin. La Gabba, una delle più convincenti speranze del prospero vivaio femminile italiano, ha vinto in due set dai punteggi severi, anche se Alice, da giocatrice esperta e dal gioco intelligente, ha fatto sperare, specie nel secondo set, di poter rientrare in partita dopo aver subito nella prima frazione la fresca e frizzante iniziativa dell’avversaria. Avvincente l’incontro tra Nathalie Vierin, la valdostana biancorossa da sempre e l’argentino Natalia Gussoni, un osso duro per chiunque. Nella prima frazione la volontà e la condizione di Nathalie fanno la differenza e la prima partita è appannaggio della genovese. Anche nel secondo set c’è un iniziale vantaggio di Nathalie, ma a questo punto l’argentina alza decisamente il livello dei suoi colpi inchiodando all’angolo una pur brava e sempre combattiva Vierin. In rimonta vince l’argentina che farà suo anche il terzo decisivo set. Per certo la valdostana del Tc Genova non ha nulla da rimproverarsi. Anche il terzo singolare, che vedeva opposta Giorgia Mortello alla spezzina Verdiana Verardi si concludeva con un facile successo di Verdiana che ha letteralmente «spazzolato» la genovese.