Tennis, Federer si consola vincendo l’oro nel doppio Ma oggi è il giorno di Nadal

Durante l’intera stagione tennistica il torneo di doppio è pressoché snobbato, tanto che in testa al ranking c’è la coppia Nestor/Zimonjic, nomi assenti nell’altra classifica, quella che da domani vedrà in cima a tutti Rafael Nadal. Ma il fascino dei Giochi fa il miracolo della specialità, tanto da mostrare un navigatissimo Roger Federer commuoversi ed esultare quando, in coppia con Stanislas Wawrinka, conquista la sua prima medaglia d’oro. La finale del torneo di doppio si trasforma così in un match con una valenza particolare per lo svizzero, reduce da una stagione disastrosa, colma di insuccessi e delusioni, ultima delle quali l’eliminazione ai quarti dell’Olimpiade contro lo statunitense James Blake. Voleva l’oro e tornerà a casa con l’oro, anche se non proprio quello più ambito, da dividere a metà con il compagno Wawrinka. Sullo stesso copione va avanti anche il torneo di doppio femminile. Le sorelle Williams, fuori dalle medaglie nel singolare, cercano il riscatto in coppia: dopo il successo a Sydney, sono in finale anche a Pechino, dopo essersi aggiudicate il «match delle sorelle» contro le ucraine Alona e Kateryna Bondarenko: 4-6, 6-4, 6-1 il risultato finale. Tra loro e l’oro c’è la finale di oggi contro la coppia spagnola Anabel Medina Garrigues/Virginia Ruano Pascual che ha battuto le cinesi Yan Zi/Zheng Jie per 6-4, 7-6. Ieri intanto nel singolare maschile il bronzo è stato vinto da Novak Djokovic, che è riuscito a portare la Serbia per la prima volta su un podio olimpico di tennis. Il numero 3 del mondo ha avuto la meglio sull’americano James Blake per 6-3, 7-6. Mentre oggi Rafa Nadal va a caccia dell’ennesimo trionfo stagionale per impreziosire ulteriormente il primo posto della classifica Atp (l’oro vale 400 punti), che sarà suo da domani. Di fronte avrà il cileno Fernando Gonzalez, che - dal canto suo - spera di bissare il successo del connazionale Nicolas Massu di quattro anni fa ad Atene.