Tennis, Wellenfeld mette alle corde il favorito

Nata nel segno di Gaston Gaudio, la quinta edizione del Genoa Open Banca Popolare di Novara, promette grande tennis a Valletta Cambiaso. E grande tennis è stato quello offerto fin dal primo turno dal campione di Buenos Ayres opposto al connazionale di Tandil Diego Junqueira (6-2, 7-5). Un tennis per palati fini quello sciorinato dai due argentini, che ha gratificato gli appassionati per tecnica, ritmo e varietà di colpi, molti dei quali da incorniciare. Un vero peccato che uno sfortunato sorteggio abbia subito opposto i due.
Ieri si sono conclusi i sedicesimi di finale. Ricordiamo, oltre alla vittoria di Gaudio, quella del siciliano Gianluca Naso, proveniente dalle qualificazioni, contro l'algerino Lamine Ouahab; 6-3, 6-2 il punteggio, ma l'algerino era valido e Naso ha disputato un grande incontro. Ha vinto bene anche un altro qualificato: il torinese Alberto Giraudo sull'olandese Fred Hemmes (7-6, 6-2), come Daniele Giorgini, in due set, sulla wild card, il giovanissimo spezzino Alessandro Giannessi (6-2, 6-0). Alessio Di Mauro e Flavio Cipolla sono andati al terzo set per staccare il biglietto per gli ottavi. I rispettivi avversari, il marocchino Rabie Chaki e l'austriaco Rener Eitzinger, ma nella terza frazione sono stati travolti (6-0, 3-6, 6-1 per Di Mauro e 6-2, 5-7, 6-1 per Cipolla). Bella, ma sfortunata, la prestazione di Marco Pedrini, proveniente dalla qualificazioni, battuto dal bosniaco Ivan Dodig (4-6, 7-5, 6-4). Bene anche la wild card Andrea Arnaboldi vincitore in due set (7-6, 6-3) su Simone Vagnozzi. Accede agli ottavi anche lo spagnolo Hector Ruiz Cadenas, senza problemi contro il giovanissimo genovese Luca Pompeo ammesso con wild card (6-0, 6-2). Per Paolo Lorenzi solo quattro giochi, (6-4, 6-0) contro la testa di serie numero 3, lo spagnolo Ivan Navarro Pastor, un «terraiolo» che non dovrebbe deludere. Supera il turno anche Marco Crugnola (6-1,0-1 rit.) sul francese Alexandre Sidorenko costretto al ritiro per guai muscolari al braccio. Si qualifica per gli ottavi l'austriaco Daniel Koellerer che, al terzo (5-7, 6-3, 6-0) schianta l'ostico qualificato Ladislav Chramosta della Repubblica Ceca. Lo spagnolo Gorka Fraile deve dare l'addio al torneo che porta come ultimo nome dell'albo d'oro proprio il suo. Opposto a Francesco Piccari, lo spagnolo è andato sotto in tre set (7-5, 3-6, 6-3) molto combattuti.
È qualificato per gli ottavi anche l'argentino Carlos Berlocq, testa di serie numero 1, che a fatica ha superato la wild card genovese Enrico Wellenfeld. Enrico, autore di un match entusiasmante, ha portato il quotato argentino al tie-break nella seconda frazione (6-3, 7-6). Seconda frazione che ha visto Enrico in testa e Berlocq usare qualche trucco per frenarne l'irruenza. Gli ultimi due ammessi si sono saputi in nottata. Dovrebbero essere i favoriti Simone Bolelli e lo spagnolo Ruben Ramirez Hidalgo.
Questi gli ottavi: Berlocq-Piccari, Naso-Gaudio, Ramirez Hidalgo o Golubev-Crugnola, Ruiz Cadenas-Koellerer, Cipolla-Giraudo, Giorgini-Navarro Pastor, Di Mauro-Dodig, Arnaboldi-Bolelli o Kamke. Gli incontri inizieranno alle 12.30 sul centrale con Cipolla-Giraudo, alle 13 sui campi di Valletta Cambiaso, Berlocq-Piccari e Giorgini-Navarro Pastor. Gaudio-Naso alle 18.