Il tennista Luzzi stroncato a 28 anni da una leucemia

Il tennista Federico Liuzzi
è morto questa mattina a seguito di una leucemia fulminante. Aveva 28 anni. Ha fatto parte della squadra di Davised era il numero 92 nel ranking Atp

Arezzo - Il 28enne tennista italiano Federico Luzzi è deceduto oggi a causa di una leucemia fulminante. Lo si apprende da ambienti della Federazione Italiana Tennis. Ex membro della squadra azzurra di Coppa Davis, Luzzi, nativo di Arezzo, in carriera era arrivato ad occupare la 92.ma posizione nel ranking Atp durante la stagione 2002. Nell’ultima graduatoria internazionale Luzzi occupava la 469.ma posizione.

Luzzi è morto nel reparto di rianimazione dell’ospedale san Donato di Arezzo, intorno alle 14. Era nato ad Arezzo il 3 marzo1980.

Domenica scorsa Luzzi si era ritirato, accusando una forte febbre, nelle prime fasi del suo incontro di singolare nel corso del match di Serie A1 tra Geovillage Olbia e TC Parioli, la squadra per la quale giocava. Rientrato ad Arezzo era stato ricoverato in ospedale in seguito all’aggravarsi di quella che in un primo momento era parsa una semplice influenza. «La Federazione Italiana Tennis si stringe a mamma Paola, a papà Maurizio e alla sorella Francesca in questo momento di immenso dolore», scrive la Fit sul suo sito. In segno di lutto per la morte improvvisa delle tennista azzurro la Federtennis ha rinviato in segno di lutto la terza giornata del campionato di Serie A1 che si sarebbe dovuta disputare domani.