Il tenore Kaufmann ha la febbre Niente anteprima ma lunedì ci sarà

Milano. Piccolo giallo ieri sera alla Scala, all’anteprima di «Carmen» (che lunedì apre la stagione lirica) dedicata ai giovani, il tenore Jonas Kaufmann (nella foto) non ha cantato ed è stato sostituito nel ruolo di Don Josè da Riccardo Massi. «Una improvvisa indisposizione», ha annunciato subito una nota del teatro. Grande subbuglio tra i melomani, ma poi il sovrintendente Stephane Lissner ha tranquillizzato tutti. «Kaufmann ieri non ha cantato perché ha avuto una leggera febbre ma lunedì, all’inaugurazione, sarà sul palco al cento per cento». Per sdrammatizzare Lissner s’è lasciato andare ad una battuta: «Sono contento perché il suo sostituto di ieri era un giovane dell’Accademia della Scala e quindi avevamo giovani tra il pubblico e giovani sul palco».
«Carmen» lunedì avrà comunque molti elementi al debutto scaligero, prima fra tutte la protagonista, la venticinquenne Anita Rachvelishvili che, ironia della sorte, è anche la fidanzata di Massi. C’è attesa per la «Carmen» rivisitata dalla regista Emma Dante, che debutta nel teatro d’opera dopo anni di pluripremiati spettacoli di prosa fatti di toni aspri e ambientazioni cupe e provocatorie. Naturalmente alla «superprima» milanese ci sarà il Presidente Napolitano e 800 invitati famosi.