Tensione al corteo I manifestanti lanciano bottiglie alla polizia Bruciati alcuni cassonetti

La tensione della giornata è sfociata, nel tardo pomeriggio, in un violento faccia a faccia tra i partecipanti al corteo organizzato dai centri sociali e le forze dell’ordine che, in assetto antisommossa, presidiavano con alcuni blindati l’ingresso dell’Horus. Una volta a piazza Sempione i manifestanti - molti con caschi e cappucci - si sono fronteggiati con polizia e carabinieri, lanciando bottiglie, fumogeni e petardi. Durante gli scontri hanno dato fuoco ad alcuni cassonetti e hanno cercato di rientrare nei locali sgomberati forzando una porta laterale. Dopo questi momenti di tensione gli attivisti dell’Horus hanno lasciato la piazza per tornare al centro sociale Astra, in via Capraia, da dove erano partiti. Oggi un presidio permanente.