Tensione sul 38° parallelo, la NordCorea spara a Sud

Si è sfiorato lo scontro lungo il confine che dal 1945 separa i due Stati. Da una postazione del Nord sono partiti spari verso soldati del Sud, che hanno risposto sparando alcuni colpi in aria

Pyongyang - Si è sfiorato il peggio all’altezza del 38mo parallelo, la linea dell’armistizio che dal 1945 taglia in due la penisola di Corea. Per ragioni non ancora chiarite, soldati del Nord hanno improvvisamente aperto il fuoco contro una postazione di confine di militari del Sud, i quali hanno risposto esplodendo in aria una decina di colpi di avvertimento. Lo ha denunciato un portavoce del ministero della Difesa sud-coreano, precisando che "non ci sono comunque stati feriti".

Malgrado i due Paesi siano tecnicamente tuttora in guerra, e a dispetto della tensione politica acuitasi negli ultimi anni per le velleità nucleari del regime di Pyongyang, lungo la frontiera internazionale episodi del genere sono estremamente rari, specialmente dopoil primo summit per la riconciliazione tra le due Coree che si è svolto nel giugno del 2000. La Corea del Nord e del Sud non hanno mai firmato un trattato di pace dopo l’armistizio che ha messo fine alla guerra durata dal 1950 ed il 1953. La zona demilitarizzata coreana è una striscia di terra che attraversa la Penisola Coreana e serve come zona cuscinetto i due paesi, attraversa il 38° parallelo, è lunga 248km e larga 4km ed è il confine più armato del mondo.