«Tensioni e litigi fra i miei piloti? In ogni team vanno e vengono»

nostro inviato a Spa-Francorchamps

Mentre i suoi piloti, tanto per cambiare, litigano, lui, tanto per cambiare, cerca di rappezzare la singolar tenzone navigando come sempre a vista. Dice Ron Dennis (nella foto): «Hamilton ed Alonso sono di nuovo ai ferri corti? L’ho detto e lo ripeto: in McLaren i piloti sono sempre perfettamente alla pari, e questo vale anche per Lewis e Fernando. Quanto alla manovra al via, i piloti sanno sempre come comportarsi in certi frangenti... (prova a scherzare) Forse Alonso ha rallentato un poco per giocare con Lewis lasciandogli un po’ di vantaggio...». Causa la domanda successiva, Dennis è però costretto a tornare subito serio: «Se Alonso resta o va? Ricordatevi sempre che la prima cosa che un pilota vuole e pretende, è di avere un’auto che gli permetta di vincere. E qui, lui, ce l’ha. Tutto il resto, e intendo la tensione, i litigi, dentro un team vanno e vengono. Non ho alcun motivo per ritenere che, dopo quanto accaduto in questa lunga vicenda, sia stato messo in discussione il nostro rapporto (a livello contrattuale). Il mio team in bilico? Per la verità, sono sempre e solo stato io in bilico... mi pare che tutti vogliate la mia testa...».