Tenta la rapina con una siringa insanguinata

Rapina aggravata e sequestro di persona. Queste le accuse nei confronti di Franco Fabris, 35enne pluripregiudicato di origine comasca che ieri mattina, al Ticinese, si è impossessato del bancomat di una 50enne e l’ha obbligata a seguirlo. Erano le 8 quando Fabris, armato di una siringa sporca di sangue, ha bloccato Marta D. in via Pasquale Paoli. La poveretta, che in quel momento non aveva contanti, è stata costretta a consegnare nelle mani del malvivente il suo bancomat e a seguirlo verso la banca più vicina. Per strada, incontrando un passante, Marta D. però è scoppiata a piangere, attirando l’attenzione dello sconosciuto su di sé e obbligandolo a fermarsi, mentre il balordo, impaurito, scappava, abbandonando a terra il bancomat. I poliziotti hanno bloccato Fabris e il suo complice - Alessandro Sales, un 24enne pluripregiudicato originario di Lecce - fuori dalla metropolitana di Porta Genova, mentre cercavano di fuggire: Sales teneva nello zainetto il giubbino rosso indossato da Fabris durante la rapina.