Tenta di sedare lite, accoltellato tranviere

Un dipendente dell’Atm in attesa di prendere servizio è intervenuto per sedare una lite tra un uomo e una donna per motivi di viabilità, ed è stato gravemente accoltellato al torace. È accaduto alle 15,30 a Milano, tra viale Abruzzi e via Gran Sasso. Il dipendente dell’azienda dei trasporti municipale, Pasqualino D.C., 39 anni, in servizio sulla linea tranviaria dal ’99, è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Rita: è stato colpito per due volte, al polmone e al torace: uno dei due fendenti gli ha leso l’arteria omerale. L’aggressore, Francesco C., 33 anni, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio dalla polizia e da una pattuglia dei vigili urbani al termine di una breve fuga a piedi e di una colluttazione: gli hanno dato man forte due suoi fratelli che sono stati portati poi in Questura. Il tranviere è intervenuto cercando di riappacificare l’uomo e una donna di 39 anni che litigavano per motivi di viabilità. L’aggressore è rientrato in auto, ha preso il coltello e ha colpito due volte.