Tenta di stuprare una tunisina Messo in fuga dai passanti

Prima l’ha picchiata selvaggiamente, poi ha tentato di stuprarla. La vittima della furia di un romeno è una donna tunisina di 32 anni. Sono state le urla della donna ad attirare l’attenzione dei residenti di Orzinuovi, nel bresciano, a consentire il tempestivo intervento dei carabinieri e la messa in salvo della donna. Ma prima sono stati momenti drammatici: la tunisina era uscita di casa intorno alle 6 del mattino per andare al lavoro, quando si è accorta di essere seguita. Spaventata, ha tentato di seminare il giovane, che prima ha provato a parlarle, poi ha iniziato a molestarla pesantemente, provando a baciarla e dopo la sua reazione di rifiuto l’ha picchiata con violenza. La vittima è stata afferrata per i capelli, trascinata in un’area verde nei pressi della casa di riposo in cui lavora, infine scaraventata a terra, col tentativo di usarle violenza. Lei ha resistito, è riuscita a fuggire, ma il romeno l’ha di nuovo raggiunta. Le grida della donna hanno allertato i residenti. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto l’uomo era già fuggito, ma è stata catturato nella piazza del paese, mentre si dirigeva nell’albergo in cui alloggiava. ed è ora agli arresti con l’accusa di tentata violenza sessuale aggravata e lesioni personali.