Tenta di stuprarla poi la picchia Preso marocchino

A Brescia un marocchino ha prima tentato di violentare una donna, poi - non riuscendoci - l’ha aggredita a calci e a pugni per strada. Alla fine è stato arrestato. Il fatto è accaduto giovedì sera nel quartiere del Carmine. La vittima è una ucraina di 44 anni che stava ritornando a casa. Il nordafricano, secondo quanto riferito dalla donna, le si è avvicinato mentre si stava dirigendo verso la fermata dell’autobus e l’ha spinta contro un muro. L’uomo le ha quindi strappato la camicia all’altezza del seno e ha tentato lo stupro. La donna è riuscita a fuggire ma poco dopo è stata raggiunta e colpita a calci e pugni. Liberatasi nuovamente dall’aggressore ha raggiunto il vicino commissariato e ha chiesto aiuto. Sono immediatamente intervenuti tre agenti che hanno subito bloccato il nordafricano.