Tenta di togliersi la vita: viene salvato dalla polizia

Voleva suicidarsi, ingerendo quantità letali di ansiolitici, nella sua casa a Cassino, ma il pronto intervento della polizia del luogo lo ha salvato. La sorella del ragazzo aveva allertato alle 4 della notte di mercoledì la polizia del commissariato Trevi-Campo Marzio, preoccupata dallo stato confusionale del fratello. I funzionari hanno telefonato al giovane per prendere tempo e hanno avvisato i colleghi di Cassino che, insieme ai carabinieri e vigili del fuoco, hanno raggiunto l’abitazione del venticinquenne. Sono riusciti ad impedirgli di ingerire le sostanze ansiolitiche, sfondando la porta di casa. Per il ragazzo è stato disposto il trattamento sanitario obbligatorio.