Tenta di uccidere il pm in aula

Per la tentata rapina di cui era imputato magari non gli avrebbero neppure comminato chissà quale pena. Ma ieri mattina, un senegalese comparso davanti al giudice, ha cercato di aggredire il pm Giovanni Arena, urlando il motivo del suo gesto: «È da due anni che mi tieni dentro, ora ti ammazzo». Immediatamente quattro poliziotti hanno cercato di fermarlo e hanno fatto scudo al magistrato e impedendo che il processo finisse in tragedia proprio come avveniva quasi contemporaneamente a Reggio Emilia. Lo straniero, un colosso di oltre un metro e novanta, ha ferito tre agenti, ridotto a brandelli le loro divise, prima di essere bloccato e portato in cella. Oggi tornerà subito davanti a un magistrato, a Torino, per rispondere dell’aggressione, delle lesioni e delle minacce al pm. A scatenare l’ira del senegalese pare sia stata l’ intercettazione in carcere di una lettera a lui indirizzata da un’amica di cui è venuto a conoscenza ieri durante il processo.
A PAGINA 51