Tenta di violentare tredicenne Arrestato pedofilo vicino di casa

Napoli Bloccato proprio all’ultimo momento dai carabinieri mentre tentava di violentare un tredicenne, già vittima del pedofilo in precedenti occasioni.
Una storiaccia accaduta a Trecase, nel Napoletano, e in manette è finito un 48enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, resosi responsabile di violenza sessuale aggravata e continuata ai danni del ragazzino.
I militari dell’Arma, dopo una segnalazione anonima al 112 hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo e l’hanno sorpreso in flagranza mentre si intratteneva con la giovanissima vittima. Alla presenza di assistenti sociali e di personale femminile dei carabinieri, il ragazzino ha raccontato poi che il quarantottenne, vicino di casa, ieri mattina aveva cercato di adescarlo con la promessa di denaro, da lui rifiutata, e che a questo punto lo aveva legato con una corda al braccio trascinandolo a forza nella sua abitazione, e qui dopo averlo immobilizzato lo aveva imbavagliato con un indumento intimo per non farlo gridare. Quindi l’aveva svestito tentando poi di violentarlo.
L’intervento dei carabinieri ha evitato più gravi conseguenze per il minore, il quale portato in caserma, accompagnato dai famigliari, ha aggiunto che in almeno altre cinque circostanze il vicino di casa lo aveva violentato nella sua abitazione, approfittando dell’assenza dei genitori del ragazzo. La vittima è stata poi portata all’ospedale di Boscotrecase.
I sanitari gli hanno riscontrato un trauma contusivo al volto con lieve epiremia alla regione zigomatica, abrasioni sulla circonferenza del polso destro, ecchimosi ed escoriazioni su tutto il corpo, segni di sospetta violenza sessuale, lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. L’arrestato è stato rinchiuso nella casa circondariale di Poggioreale.