Tentano 2 rapine, Cantatore li mette in fuga: arrestati

Giornata "sfortunata", ieri, per due banditi romani che hanno
tentato due colpi in una concessionaria d'auto e in una farmacia ed hanno trovato sulla loro strada prima il pugile
campione europeo, poi i carabinieri

Roma - Giornata 'sfortunata', ieri, per due rapinatori romani che hanno tentato due colpi ed hanno trovato sulla loro strada prima il pugile campione europeo Vincenzo Cantatore, poi i carabinieri che li hanno arrestati. Il tutto nel giro di quindici minuti nella zona di Ponte Milvio a Roma. I carabinieri della stazione Ponte Milvio e quelli del nucleo operativo della compagnia Trionfale hanno arrestato i due, pregiudicati romani di 28 e 29 anni, con l'accusa di tentata rapina a mano armata.

I due, armati di pistola hanno fatto irruzione in una concessionaria di auto e hanno tentato di portar via il Rolex al titolare. Ma la reazione di un parente della vittima, il pugile Vincenzo Cantatore, ha evitato che il colpo fosse portato a termine. Dopo la fuga, i due rapinatori si sono presentati in una farmacia poco distante. In questo caso, però, a notare il tentativo di rapina è stato il carabiniere di quartiere della stazione Ponte Milvio, che ha dato l'allarme.

L'intervento di una pattuglia di carabinieri del nucleo operativo della compagnia Trionfale ha permesso di affrontare i rapinatori armati, ha consentito di bloccarli ed arrestarli. Oltre a sequestrare la pistola, una semiautomatica calibro 38 completa di caricatore e pronta all'uso con 7 cartucce, i militari hanno anche sequestrato 2 pistole giocattolo prive del tappo rosso che i due avevano in casa.