Tentano di rapire il bimbo: lo zio mette in fuga due rom

L’uomo distratto dal cellulare non si è accorto dei nomadi

(...) In base al suo racconto, l’uomo, 24 anni stava spingendo la carrozzina con il nipote di due anni quando in piazzetta Liberty, ha ricevuto una telefonata. Nel rispondere ha perso di vista per un attimo il piccolo e quando si è girato ha visto due nomadi, uno sui 40 anni e uno sui 14, con le mani sulla carrozzina. Ha prontamente reagito, sferrando un pugno al volto del più grande, mettendo entrambi in fuga. Quindi si è recato al commissariato Centro, per denunciare l’accaduto.
Le indagini sono passate alla mobile, anche se per il momento non sono stati trovati riscontri al racconto: non ci sono testimoni, né le telecamere posizionate in zona hanno registrato qualcosa. L’uomo comunque è persona degna di fede, si tratta infatti di un vigilante, e appare assai poco probabile si sia inventato tutto.
Tuttavia appare anche altrettanto improbabile che due nomadi tentino un sequestro di minore in una zona piuttosto trafficata, vista anche l’ora, e fortemente presidiata dalle forze dell’ordine. In particolare nella vicina via San Paolo 7, si trova il consolato britannico, davanti al quale stazione sempre un equipaggio della polizia. Oggi, con più calma, il vigilante verrà sentito nuovamente dagli investigatori.