Tentano la truffa in banca: arrestati

Arrestati dai carabinieri di Pomezia con l’accusa di truffa, ricettazione e utilizzo di documenti falsi validi per l espatrio in concorso, due pluripregiudicati abituati a presentarsi con nomi falsi. I due, L.E. quarantenne originario del Napoletano e proprietario di un autosalone, residente ad Ardea, e O.K. trentaduenne di origine croata e residente ad Aprilia, erano riusciti a ingannare gli impiegati di un istituto di credito di Pomezia ottenendo il nulla osta per l’apertura di un conto corrente bancario anche se avevano precedenti per insolvenza. Ma il direttore della banca, insospettito ha avvertito i carabinieri.